Eraldo Affinati

 

Un teologo contro Hitler. Sulle tracce di Dietrich Bonhoeffer

Dietrich Bonhoeffer, pastore evangelico, uno fra i massimi teologi dei Novecento, membro attivo della resistenza al nazismo, morì il 9 aprile 1945, a trentanove anni, impiccato per ordine di Adofl Hitler. La sua vita rappresenta, ancora oggi, una ragione di speranza per molti uomini in ogni parte del mondo. Quando decisi di rievocarne le principali vicende, sulla base della grande biografia composta dall'amico e discepolo Eberhard Bethge, compresi che le opere di Bonhoeffer, da Vita comune a Resistenza e resa, mi spingevano verso i luoghi in cui lui era vissuto e scoprivano, dentro di me. una serie di tracce che avrei dovuto percorrere. Ho innanzitutto cercato a Roma, la mia città, i riscontri del viaggio che Dietrich compì insieme al fratello Klaus. Poi sono stato nelle case aristocratiche che lo videro crescere. Ho voluto conoscere, in una New York appena sconvolta dall'attenta- to terroristico alle Twin Towers. le chiese nere di Harlem, tappa decisiva della sua formazione. Ho inseguito, nell'antico quartiere berlinese di Wedding, i fantasmi dei ragazzi rimasti segnati per sempre dal giovane religioso che li preparò alla cresima. Mi sono aggirato fra le dune sabbiose di Zingst sul Mar Baltico e i calcinacci di Finkenwalde, in Polonia, dove maestro e discepoli della Chiesa confessante tentarono di realizzare sul campo un'idea di Gesù Cristo. Ho visitato l'abbazia d' Ettal, in Baviera, nella cui biblioteca egli compose molte parti dell'Etica. Dopo aver raggiunto il patibolo di Flossenbürg, sono riuscito a parlare con Dante Curcio, compagno del teologo nel carcere di Tegel. Questo libro racconta un'avventura dello spirito nel cristianesimo di Dietrich Bonhoeffer che non esitò a misurarsi con le tragedie della storia.

Eraldo Affinati

 
Copyright 2008-2009 Eraldo Affinati - home | eraldo affinati | la scrittura | la scuola penny wirton | link | email |